Bellmer e il corpo pulsionale

L’artista Hans Bellmer cerca di riprodurre l’anatomia del corpo. Non l’anatomia esteriore, l’immagine che siamo abituati a vedere allo specchio o quella illustrata nei libri di medicina e ricavata dai tavoli dell’autopsia. Vuole dar figura all’anatomia del corpo vivente, pulsante, intimo, il corpo che ognuno sente a “occhi chiusi”. È l’anatomia del piacere, del dolore, del desiderio, del godimento. È il corpo erotico, anzi erogeno. È il corpo pulsionale. Fatto di zone in primo piano, ingrand...
Di più

Perché ripetiamo ciò che ci fa male

Per Freud la ripetizione non è semplicemente il ritorno ritmico delle stagioni e dei cicli della vita. Non è la rassicurante routine, la piacevole abitudine in cui ci si adagia. Il battito della ripetizione è dato dalla coazione, dalla costrizione, dall'automatismo. In Al di là del principio di piacere Freud sottolinea come nelle esperienze fondamentali della vita incontriamo questa insistenza. Ad esempio, nell’amore e nei rapporti significativi le persone ripetono, riattualizzano e fanno rivive...
Di più